#iBelieveInWomen: ALESSIA BUZZI, CAKE DESIGNER DI “QUALCOSA DI DOLCE”

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

Il giorno in cui ho conosciuto Alessia Buzzi, cake designer di Qualcosa di dolce, me lo ricordo bene.
Più mi avvicinavo al suo stand, più mi sembrava di entrare in una favola e, più precisamente, in quella di Hansel e Gretel.
Dolcetti colorati, torte, frutta, piccole bavaresi con tanti strati di cioccolati differenti: tutto era una meraviglia, per gli occhi e per il palato.
E, neanche a dirlo, sono rimasta subito colpita da questa cake designer, moglie di Giovanni e mamma di Tommaso e Nicolò, di 14 e 8 anni, che vive e lavora ad Albavilla, un piccolo paese sulle colline intorno al lago di Como.
valentina crociani

Alessia, in cosa consiste il tuo lavoro?

Sono la mente creativa della bakery Qualcosa di Dolce: mi occupo della realizzazione di torte e dolci per eventi, e amo ascoltare le storie e i progetti di chi sta sognando il proprio evento.
Il mio obiettivo è creare la torta perfetta, buona e bella; unica per chi me la ordina.

Come è iniziata questa avventura e come sei arrivata fino a qui?

Ho sempre avuto nel sangue il senso artistico, ma le mie scelte sono sempre state orientate verso le materie scientifiche, così mi sono laureata in Scienze e tecnologie alimentari ed ho svolto diverse professioni di cui non ero particolarmente innamorata.
Dopo la morte improvvisa di mio padre ho deciso di seguire le mie reali attitudini e ho deciso di aprire un laboratorio specializzato in pasticceria per eventi: compleanni, battesimi, matrimoni, ma con un tocco legato alla personalizzazione.
I miei clienti hanno un dolce che è solo loro e mai uguale a quello di un’altra persona.

Il tuo lavoro in tre aggettivi.

Creativo, mai uguale, stancante.

Cosa, più di tutto, ti gratifica?

Amo il momento in cui la torta è terminata, mi piace guardarla ed assaporare la felicità che regalerà.
Mi gratificano le coppie che ritornano da noi per gli altri eventi oltre al loro matrimonio: significa che abbiamo fatto centro, che la torta è piaciuta non solo perché era bellissima ma anche perché era buona.
Si compra la prima volta per l’occhio, ma la seconda è sempre per la bocca.

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

Cosa ti ha spinta ad intraprendere questa avventura?

Purtroppo un triste evento, come dicevo prima.
Il mio però non è stato un salto nel buio; la laurea mi ha permesso di essere forte sugli ingredienti e l’aver avuto in precedenza un bar mi aveva preparato alla vita imprenditoriale.

Quali difficoltà hai incontrato all’inizio e come le hai superate?

All’inizio della mia attività è stato difficile programmare i tempi di realizzazione delle torte, e nel settore del matrimonio ho avuto qualche difficoltà ad inserirmi in modo credibile: vedendo che avevo appena aperto, molte persone credevano poco nelle potenzialità della mia azienda.
Inoltre, a mio avviso, questo settore crede poco nella collaborazione: tanti sorrisi ma la realtà è differente.
Per fortuna ho incontrato anche tante persone disponibili e che rispettano il lavoro altrui, con la consapevolezza che stiamo facendo del nostro meglio per realizzare il sogno dei nostri clienti.

Quale grande obiettivo hai raggiunto e come lo hai ottenuto?

Questa estate ho realizzato una torta in Sardegna insieme ad una collega di Roma, e sempre durante il 2017 ho consegnato torte in Piemonte e in Emilia Romagna.
Essere consigliata da professionisti del settore ed avere avuto clienti che hanno creduto nel nostro lavoro e voluto proprio noi sono state le mie più grandi soddisfazioni,

E l’errore più grande? Come l’hai superato e cosa hai imparato?

Penso che gli errori facciano parte della crescita personale e professionale, l’importante è capire dove si ha sbagliato e non ripeterli più.
Detto questo, forse mi recrimino i primi anni in cui, per timidezza e poca consapevolezza delle mie capacità, non mi sono presentata a tanti professionisti o agenzie di eventi della zona. Ho imparato che, a volte, bisogna essere coraggiosi ed agire senza pensare troppo.

Che consiglio dai a chi vorrebbe intraprendere la tua stessa professione?

Pazienza, capacità di sostenere lo stress e forza fisica sono le doti che non devono mai mancare a chi intraprende una attività in proprio nel mio settore.

Come ti vedi tra cinque anni?

Più legata alla creazione della torta piuttosto che alla sua realizzazione fisica; il lavoro in laboratorio fisicamente ti segna: passi ore ed ore in piedi, alzi pesi, e il lavoro preciso richiede tanto tempo.
Inoltre, dal 2016 insegno in un centro di formazione professionale e mi piacerebbe continuare con i ragazzi: ti fanno impazzire ma ti danno anche tanta gioia e vitalità.

Hai rinunciato a qualcosa per il lavoro?

Ho rinunciato al tempo per me, ma è stato comunque piacevole perché amo il mio lavoro.
Certo la mia linea ne ha risentito, e il mio look anche!
Non ho mai tempo per negozi, shopping e palestra; per fortuna esistono gli acquisti online!

E per la famiglia?

Ho trascurato in termini di tempo la famiglia, ma credo che se fossi stata più tempo con loro sarei stata una mamma comunque con la testa altrove.
I miei genitori mi hanno trasmesso il senso del lavoro e dell’autonomia economica ed è più forte di me: se inizio un lavoro nuovo ci metto passione e dedico tutta me stessa!
Ora le cose stanno cambiando, gestisco meglio il mio tempo.

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

Avere successo è…

Essere consapevoli che la tua vita che stai conducendo è quella che vuoi.

Mettersi in gioco è…

Rischiare ed impegnarsi sempre per avere i migliori risultati con quello che si ha, onestamente.

Oggi, cosa diresti alla Alessia di 20 anni?

Di non fare troppi programmi perché la vita è imprevedibile.

E a una giovane donna di 20 anni?

Di studiare, essere onesta intellettualmente, e viaggiare.

valentina crociani, cake design, qualcosa di dolce, alessia buzzi, elisabetta redaelli, fabrizio viganò, wedding blog, blog di matrimonio, wedding cake, wedding bakery, torte matrimonio, naked cake matrimonio, drip cake matrimonio, pasticcerie torte matrimonio como, pasticcerie torte matrimonio milano,

    • LUOGO DI NASCITA: Erba, in provincia di Como.
    • CLASSE: 1974.
    • SEGNO ZODIACALE: Acquario.
    • TRE AGGETTIVI CHE TI RAPPRESENTANO: Libera, rompiscatole, sensibile.
    • LA CITAZIONE CHE TI RAPPRESENTA: “È solo ricercando l’impossibile che l’uomo ha realizzato il possibile. Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come il possibile non sono mai avanzati di un solo passo” – Michail Bakukin).
    • IL MIGLIOR CONSIGLIO RICEVUTO: “Pensa prima di parlare”.
    • IL LIBRO IMPORTANTE: “Il linguaggio segreto dei fiori” mi è piaciuto molto e la storia della protagonista è molto simile a come ho iniziato a fare torte.
    • LA COCCOLA IRRINUNCIABILE: Il biscotto col caffè.
    • UNA DONNA CON CUI VORRESTI ANDARE A CENA E PERCHÉ: Con Peggy Porschen, la cake designer tedesca che a Londra ha realizzato le prime torte a piani con uno stile moderno: ha portato freschezza e novità e l’ho amata da subito.

Fotografie: Elisabetta Redaelli (copertina + prima foto), Jacquie Cole, Fabrizio Viganò, Luca Rajna, Stefano Ferrier.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.

valentina crociani, interviste, libera professione donna, ibelieveinwomen, wedding blog, blog di matrimoni, tendenze matrimonio

Valentina Crociani

Wedding blogger e giornalista. Celebro storie belle e condivido ispirazioni su matrimoni e lifestyle.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy