#iBelieveInWomen: ELISABETTA MARZETTI, WEDDING PHOTOGRAPHER

elisabetta marzetti, valentina crociani

Elisabetta Marzetti, in arte “Betta”, è una giovane fotografa con coraggio e passione da vendere!
Le sue foto sono bellezza pura e la sua storia professionale mi ha appassionata moltissimo: vive a Civitanova Marche nella sua casa-studio, e gira il mondo per realizzare i suoi scatti. Non male, vero?!
L’ho conosciuta nel 2015 a The Love Affair a Milano, la fiera dedicata al matrimonio non convenzionale, e la sua personalità mi ha subito incuriosita. Le ho chiesto un’intervista ed ecco cosa mi ha raccontato!

*****

Elisabetta, in cosa consiste il tuo lavoro?
Fotografo sposalizi e altre storie di vita in giro per il mondo. E non sono una di quelle a cui il papà comprò la macchina fotografica da piccolina.
La mia prima macchina fotografica l’ho comprata solo qualche anno fa: ho lasciato un lavoro a tempo indeterminato nel Liceo della mia città, dove ho lavorato per 5 anni come prof. di lingua e cultura spagnola, ho venduto la mia auto e sono andata a comprarmi l’attrezzatura e ad aprire la partita iva, con zero clienti all’attivo!
ELISABETTA MARZETTI, VALENTINA CROCIANI, WEDDING PHOTOGRAPHER

Come è iniziata questa avventura e come sei arrivata fino a qui?
Ho iniziato fotografando chi accettava di fare esperimenti con me, o chiedendo a chi era più bravo di me (quasi tutti allora) di lavorare per loro per capire come volevo e, soprattutto, come non volevo fotografare.

Il tuo lavoro in tre aggettivi.
Dico solo che per me è una cosa seria. Che quando la fai non devi mentire. Perché la verità viene prima della bellezza.

Cosa, più di tutto, ti gratifica?
La parte umana. Io mi sento sempre parte di quello che fotografo.

Cosa ti ha spinta ad intraprendere questa avventura?
Sensazioni. Voglia di andare in profondità e di vedere oltre. Con la macchina fotografica ho visto cose che non avrei mai visto ad occhio nudo. Lì ho capito che non era solo una passione, ma qualcosa che doveva essere parte integrante della mia vita.

Quali difficoltà hai incontrato all’inizio e come le hai superate?
È avvenuto tutto in maniera molto naturale: osservavo il lavoro di altri fotografi e sentivo di avere qualcosa da dire anche io, che con le parole non sono bravissima.
Inizialmente fotografavo per me stessa, poi ho iniziato a sentire di poterlo fare anche per gli altri, e questo mi ha portato a farlo diventare un lavoro.
Sono sincera: non ho avuto difficoltà particolari, se non quella di dover iniziare un’attività con partita iva e cavilli burocratici con cui non avevo avuto mai a che fare, ma nulla che mi abbia particolarmente ostacolato. Probabilmente il perché era molto forte. Ho seguito il mio istinto e sono andata dritta per la mia strada. In questi casi la tenacia è fondamentale.
ELISABETTA MARZETTI, VALENTINA CROCIANI, WEDDING PHOTOGRAPHER
Quale grande obiettivo hai raggiunto e come lo hai ottenuto?
Sicuramente la libertà. Poter decidere con chi, come, quando e quanto lavorare (spesso tantissimo, molto di più di un lavoro come dipendente).
Poter lavorare in qualsiasi parte del mondo e da qualsiasi parte del mondo.
Da piccolina mi chiedevano spesso che lavoro volessi fare da grande, e la mia risposta era sempre la stessa: “voglio viaggiare”. E miei, prontamente, mi rispondevano: “ma viaggiare non è un lavoro”.
Ora posso dire di averli smentiti 🙂
Viaggiare non è esattamente il mio lavoro ma è parte integrante di quello che faccio e la mia prima fonte d’ispirazione.
Poi, viaggiando incontri le persone, e io ho un interesse genuino nei confronti della gente che fotografo, sia quando fotografo matrimoni, che quando faccio ritratti.

E l’errore più grande?
Ho fatto tutti gli errori possibili per arrivare fino a qui.

Come l’hai superato e cosa hai imparato?
Ho capito che non stavo sommando errori ma esperienze.

Che consiglio dai a chi vorrebbe intraprendere la tua stessa professione?
Di lavorare sempre più di quello per cui si è pagati.

Come ti vedi tra cinque anni?
Sempre in cerca di un volo su skyscanner, magari da prendere con la mia futura famiglia.

Hai rinunciato a qualcosa per il lavoro?
Mai. La fotografia non ti fa rinunciare a nulla se non sei tu a volerlo. La fotografia non toglie, aggiunge.

E per la famiglia?
Come sopra.

Avere successo è…
Essere d’ispirazione per gli altri.

Mettersi in gioco è…
Fare qualcosa di cui si ha un po’ paura.

Oggi, cosa diresti alla Elisabetta di 20 anni?
Di guardarsi di più dentro, perché vedrebbe delle cose belle che allora non vedeva.

E a una giovane donna di 20 anni?
“È tutto nella tua testa e un po’ dentro di te”.
ELISABETTA MARZETTI, VALENTINA CROCIANI, WEDDING PHOTOGRAPHER


IDENTIKIT: Elisabetta Marzetti

  • Luogo di nascita: Civitanova Marche, in provincia di Macerata.
  • Classe: 1982
  • Segno zodiacale: Bilancia
  • Tre aggettivi che ti rappresentano: Tenace. Buona. Sportiva.
  • La citazione che ti rappresenta: “Meno BLA, più CUORE”. Non so chi l’abbia scritta ma mi rappresenta molto.
  • Il miglior consiglio ricevuto: “Lavora sempre più di quello per cui sei pagata” (che ho dato anche nell’intervista a chi sceglie di fare questo lavoro) – è un consiglio di mio papà, forse il più prezioso che mi abbia mai dato.
  • Il libro importante: “The Secret” di Rhonda Byrne.
  • La coccola irrinunciabile: lo sport.
  • Una donna con cui vorresti andare a cena e perché: Frida Kahlo, perché era libera come la sua arte.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.

Valentina Crociani

Wedding blogger e giornalista. Celebro storie belle e condivido ispirazioni su matrimoni e lifestyle.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy